Christian Louboutin on Sale - Up to 70% off at Tradesy cheap christian louboutin shoes under 100

Christian Louboutin

45,622 Items
Christian Louboutin Christian Louboutin

Created in 1993, Christian Louboutin’s signature red-bottom heels remain the fashion world’s most stylish stilettos. Level up your shoe collection for less with unbeatable Christian Louboutin sales, where you’ll find alluring Louboutin heels and unique Louboutin shoes in your perfect size.

homensoverlay">
Christian Louboutin Black Boots

Christian Louboutin

Tuba 45 Black Boots

$650.50 $1,395.00

US 7.5

Christian Louboutin Nude Pumps

Christian Louboutin

Decollete 554 Nude Pumps

$520.00 $675.00

US 10.5

Christian Louboutin Wedges

Christian Louboutin

Madmonica Wedges

$735.00 $995.00

US 7

Christian Louboutin Suede Louboutins High Heels Stiletto Dark Red Pumps

Christian Louboutin

Declic 120 Suede Dark Red Pumps

$286.16 $700.00

US 10.5

Christian Louboutin Louboutin Stiletto So Kate Black Pumps

Christian Louboutin

So Kate 120mm Black Pumps

$332.00 $650.00

US 9.5

Christian Louboutin Spike Denim White Sneaker Blue Athletic

Christian Louboutin

Spike Sneakers Blue Athletic Shoes

$269.10 $1,196.00

US 7

On Sale
Christian Louboutin pink Pumps

Christian Louboutin

Noeudette Pink Pumps

$303.16 $795.00

US 11

Christian Louboutin Spike Ballerina Ballet Mesh Patent Black Flats

Christian Louboutin

Black Mix Patent Spike Mesh Ballet 38 Flats

$441.15 $695.00

US 8

On Sale
Christian Louboutin Spike Studded Simple Filo Silver Hardware Black, Silver Pumps

Christian Louboutin

Black Leather Spiked Round-toe Black, Silver Pumps

$584.10 $895.00

US 7.5

On Sale
Christian Louboutin See By Chloe Denim Platform 2017 Collection Patchwork Fabric Nude Pumps

Christian Louboutin

Patent Leather Simple Rounded Toe Nude Pumps

$375.00 $675.00

US 10.5

Christian Louboutin Louboutin Antigua Bay Flat Black/platinum Sandals

Christian Louboutin

Nwb Antigua Bay Platine/black Flat 39/8.5 Black/platinum Sandals

$529.50 $795.00

US 8.5

Christian Louboutin Pumps

Christian Louboutin

Heels Pumps

$266.35 $695.00

US 10

Christian Louboutin Toot Mignonne Stiletto Bootie Classic black Pumps

Christian Louboutin

Toot Mignonne 100 Cage Heel Bootie 39.5 $995 Black Pumps

$639.99 $995.00

US 9.5

On Sale
Christian Louboutin silver/chrome Formal

Christian Louboutin

Womens Monocronana 120mm Silver Python Sandals Silver/chrome Formal Shoes

$498.69 $1,095.00

US 7.5

Christian Louboutin Pink Pumps

Christian Louboutin

Decoltish 85 Suede Point Toe Pink Pumps

$335.36 $675.00

US 9.5

Christian Louboutin Black Flats

Christian Louboutin

Black Toerless Muse Suede Cage Flats

$606.15 $845.00

US 11

Christian Louboutin #louboutins #christianlouboutin #redbottoms Black Pumps

Christian Louboutin

Leather Pointy Toe Black Pumps

$399.50 $700.00

US 10.5

Christian Louboutin Kadreyana 100mm Caged Black Pumps

Christian Louboutin

Kadreyana 100mm Leather Caged Point Toe Heels Sz. 41 Euro Black Pumps

$830.00

US 11

Christian Louboutin Sokate Kate Pigalle Stiletto Python blue Pumps

Christian Louboutin

So Kate 120 Inferno Snake Heel 37.5 $1495 Blue Pumps

$879.99 $1,495.00

US 7.5

On Sale
Christian Louboutin Red and black Pumps

Christian Louboutin

Pigalle Follies Red And Black Pumps

$397.50

US 10

Christian Louboutin Formal

Christian Louboutin

Jolly B Formal Shoes

$296.25 $795.00

US 7

Christian Louboutin Black Flats

Christian Louboutin

Black Pointed-toe 39 Flats

$270.50 $600.00

US 9

Christian Louboutin Cabata Studded Tote in Black

Christian Louboutin

Brand New Cabata Studded Leather Black Tote Bag

$1,358.00

20" x 12" x 5.5"

Christian Louboutin Sokate Kate Pigalle Stiletto Patent orange Pumps

Christian Louboutin

So Kate 120 Capucine Patent Heel 41 Orange Pumps

$679.99

US 11

On Sale
Christian Louboutin Pigalle Follies Patent Leather 100mm Pigalle Follies Black Pumps

Christian Louboutin

Brand New Pigalle Follies 100 Patent Leather Black Pumps

$698.00 $730.00

US 11

Christian Louboutin Black Platforms

Christian Louboutin

Zoulou 160 Kid Black Platforms

$830.00 $1,400.00

US 10

Christian Louboutin Classic Sexy Red Soles Stiletto Louboutin Decollete Night Pumps

Christian Louboutin

Decollete 554 70 Patent Tartaruga Night Pumps

$408.25 $675.00

US 8.5

On Sale
Christian Louboutin Satchel in black white red

Christian Louboutin

Farida Black White Red Satchel

$885.00 $1,500.00

Christian Louboutin Black and red bottoms Platforms

Christian Louboutin

Lady Peep 150mm Black And Red Bottoms Platforms

$590.50 $950.00

US 5.5

Christian Louboutin So Kate Dragonfly blue, rose gold, glitter Pumps

Christian Louboutin

Brand New - So Kate 120mm Dragonfly Blue, Rose Gold, Glitter Pumps

$725.00 $750.00

US 9.5

Christian Louboutin Toot Couverte Stiletto Bootie Boot Black Pumps

Christian Louboutin

Toot Couverte 100 Leather Bootie Black Pumps

$573.99 $845.00

US 9.5

Christian Louboutin red Wedges

Christian Louboutin

Cl Red Wedges

$436.00

US 8.5

Christian Louboutin Black Boots

Christian Louboutin

Dovi Dova 10 Nappa/shiny/maille Tricot Black Boots

$935.50 $1,095.00

US 9.5

Christian Louboutin Gondolastrass Crystal Sneaker Trainer Flat brown Athletic

Christian Louboutin

Gondolastrass Low Flat Trainer Sneaker 41 $1295 Brown Athletic Shoes

$879.99 $1,295.00

US 11

On Sale
Christian Louboutin Pigalle Follies Glitter Pointed Toe Gold Glitter Pumps

Christian Louboutin

Brand New Pigalle Follies Dragonfly Glitter 100mm Gold Glitter Pumps

$745.00 $760.00

US 5.5

Christian Louboutin Sneaker Heel Leather Pumps

Christian Louboutin

Louboutin Multi-color "sneaker" Heel Pumps

$375.00

US 9.5


cheap christian louboutin shoes under 100

christelijke louboutin schoenen verkoop
louboutins en oferta
christian louboutin halpa
Christian Louboutin shoes are some on the most broadly imitated footwear about the market. prior to purchasing a pair of Christian Louboutin shoes online, be sure which you are not accidentally spending inside of a fake. Browse the rules under for ideas regarding how to steer obvious of a inexpensive imitation on the Christian Louboutin brand.What to start looking for about the within of the genuine Christian Louboutin shoe: every single genuine Christian Louboutin shoe is provided an eight digit serial quantity that is stamped about the shoe's leather-based lining. All serial amounts are specifically eight digits long, so count prior to you buy! This serial quantity ought to be discreet; it is ordinarily positioned about the within on the shoe following towards shoe size. The "CL " manufacturer ought to be stamped within the shoe about the heel. following towards manufacturer identify ought to be a stamp saying "Made in Italy". each of those stamps ought to be effortlessly visible. As always, Christian Louboutin Wedding Shoes be sure the fact that stamps have been completely utilized inside of a excellent method . A genuine artist shoe will Cheap Christian Christian Louboutin Shoes On Sale Louboutin nearly in no way include up the artist name, so if for some cause the "CL " stamp is reduce away or obscured, probabilities would be the shoe may be a fake. Finally, Christian Louboutin shoes are lined with leather. The vendor of the genuine Christian Louboutin shoe will most likely be conscious of the fact.What to start looking for about the lone of the genuine Christian Louboutin shoe: The lone of an genuine Christian Louboutin shoe ought to be leather. Again, an truthful vendor ought to be in a placement to effortlessly response any of those sorts of questions. In fact, a superb method to check the waters when you are suspicious would be Cheap Christian Louboutin Shoes to request a sequence of comprehensive inquiries concerning the footwear you wish to purchase after which see how your vendor responds.The soles of Christian Louboutin shoes differ with gender. Women's Christian Louboutin shoes will possess the paragraphs "Christian Louboutin " and "Made in Italy" stamped about the bottom on the shoe. A man's Christian Louboutin shoe may perhaps be Christian Louboutin Cheap stamped, or it may perhaps possess a siChristian Louboutin er plate engraved using the manufacturer name.What to start looking for while in the packaging of the genuine Christian Louboutin shoe: Genuine Christian Christian Louboutin Shoes Louboutin shoes ordinarily occur in dim brown dirt bags. The shoes are printed using the "CL" logo. The shoebox can be a dim brown and have to possess the term "Christian Louboutin " embossed on its lid.
Copyright © 2013 Christian Louboutin Shoes | Cheap Christian Louboutin


Quandofuoripiove

martedì 12 marzo 2013

la ricetta del didò (senza cottura e senza cremor tartaro)


La ricetta del didò fatto in casa...  Ecco, questa potrebbe sembrare una di quelle idee che necessitano di un grosso "perché" iniziale!

Perché fare in casa il didò quando ci sono multinazionali impegnate nella stessa cosa? 
Perché un altro post di un altro blog sulla ricetta per fare il didò?   Se ne trovano infatti versioni a bizzeffe in Rete: ho speso un patrimonio in vasetti di pasta da modellare mentre rimandavo la scelta della ricetta da sperimentare, ma dopo averla trovata la devo condividere. Ecco. Anche la prima domanda ha trovato una risposta durante il fine settimana: il didò si fa in casa perché con questa ricetta è facilissimo, veloce, non serve cottura, non si sporca, si risparmia e ci si entusiasma come galline ubriache provando una immotivata soddisfazione! 

Insomma, sono gasatissima per questa scoperta, nel caso i miei morigerati commenti non l'avessero chiarito...
Bando alle ciance, eccolo qua:

Appena ho letto che la ricetta non prevede alcuna cottura l'ho immediatamente classificata come "veloce assai" e fiondata in cima alla lista degli esperimenti da fare.


Quando ho scoperto poi di poter sostituire il cremor tartaro, finito da tempo, col succo di limone mi sono decisa e ho messo sul tavolo il necessario.


Dimenticavo: per rendere la pasta più morbida ho passato il sale nel frullatore, per farlo diventare finissimo. 

La ricetta è comparsa sulla pagina facebook dell'Asilo Nido Vitamina G (se ancora non la seguite, fatelo, ne vale la pena!).
La procedura sembra quella che si adotta per preparare i muffin: sono certa che la sua semplicità vi commuoverà!



Divido poi il panetto in cinque parti, aggiungo ad ognuna il colorante e di nuovo impasto, impasto, impasto... 

Alla fine sono pronta per la prova più difficile: il giudizio dell'esperto.

L'esperto sottopone la pasta al più arduo dei test


È un successone! 
Come se non bastasse la pasta resta perfetta per diversi giorni, basta chiuderla in un barattolo e dimenticarla.

Anche se avete già una ricetta del cuore, fatemi un favore, provatela, e se il vostro procedimento riesce a superare questo, allora tornate a dirmelo: la sfida è aperta!




Pin It Pubblicato da Giada Invia tramite email Postalo sul blog Condividi su Twitter Condividi su Facebook Condividi su Pinterest 188 commenti:
  1. laChiari 12 marzo 2013 22:23

    Coloranti liquidi o polverine?

    Rispondi Elimina Risposte
    1. Giada 12 marzo 2013 22:34

      Vanno bene entrambi: ho usato la polverina per il rosa e i liquidi per gli altri. Con i liquidi è più veloce l'assorbimento, si può impastare un po' meno, il che non guasta!

      Elimina
    2. Nefereth09 17 febbraio 2015 21:27

      Salve. A me la pasta è venuta molto appiccicosa. Pensavo fosse perché ho usato i colori liquidi. Ho dovuto rilavorare i vari panetti colorati con la farina. È normale o sbaglio qualcosa? Grazie mille.

      Elimina
    3. Ainhoa 7 agosto 2015 19:14

      Hola! Se puede utilizar colorante alimentario que se utiliza en repostería? Se de una chica que lo utiliza para hacer colores de pintura acrílica, dice que es igual que la de impresora e hizo la prueba. El almidón de maiz se vende en supermercados? Se pasa solo la sal con la batidora o toda la masa? Gracias de antemano.

      Elimina
    4. Rispondi
  2. Marina 12 marzo 2013 22:39

    che meraviglia!

    Rispondi Elimina Risposte
    1. Giada 13 marzo 2013 08:40

      Guarda, Marina, mi ha stupito moltissimo! Credevo che il risultato sarebbe stato più approssimativo, invece anche a distanza di giorni resta morbida come la pasta da modellare originale. Davvero soddisfatta!

      Elimina
    2. Unknown 7 settembre 2017 17:01

      Ma a me la pasta e molto appicicosa come faccio a farla diventare meno appicicoosa.

      Elimina
    3. Rispondi
  3. Fanila 12 marzo 2013 22:52

    Grazie mille per questa ricetta!
    Un saluto.
    Fanila

    Rispondi Elimina Risposte
    1. Giada 13 marzo 2013 08:40

      Ciao Fanila!
      Se la provate fammi sapere!
      Buona giornata!
      G.

      Elimina
    2. Anonimo 15 dicembre 2013 15:52

      E se uso la tempera per colorarla?..nn avendo colorante alimentare si può sostituire?

      Elimina
    3. Giada 16 dicembre 2013 22:55

      Io non ho ancora provato, però in passato ho usato la tempera per colorare la pasta al sale e non era andata affatto male! Insomma, un tentativo lo fareI!

      Elimina
    4. Koke TV 7 settembre 2017 17:02

      Perche la pasta e appicicosa come la posso risolvere

      Elimina
    5. Rispondi
  4. MammaInSE 13 marzo 2013 00:32

    Domandona: sai se l'amido di mais ed la "corn flour" sono la stessa cosa???

    Rispondi Elimina Risposte
    1. Giada 13 marzo 2013 08:39

      No, non lo so, ma è una domanda che mi sono fatta e mi sono risposta che sono equiparabili... credo che in America sia particolarmente diffusa la farina di granturco invece di quella di grano, ma alla fine forse si può sostituire allegramente con l'amido di mais... Non ci metto la mano sul fuoco, ci serve un'esperta. Qualcuno lo sa??

      Elimina
    2. cucicucicoo 13 marzo 2013 11:10

      io sono americana. per noi "corn flour" (o "corn meal") sarebbe una farina come quella per la polenta e "corn starch" sarebbe l'amido di mais. ma mi sembra che nel regno unito "corn flour" sarebbe la stessa cosa di amido di mais.

      Elimina
    3. Rispondi
  5. Bruskamente Famiglia 13 marzo 2013 07:44

    Io l' ho fatta proprio ieri con il mio bimbo, ma ho usato il bicarbonato al posto del cremor tartaro ♥ .proverò anche questa

    Rispondi Elimina Risposte
    1. Deep web links 11 gennaio 2017 12:56

      I think other site proprietors should take this website as an model, very clean and great user genial style and design, let alone the content. You’re an expert in this topic! Happy birthday husband What does it mean when you dream about someone Happy birthday sister images good morning quotes quotes for her Love songs for him Best battery saver app Best podcast app for android Fastest browser Songs about missing someone

      Elimina
    2. Rispondi
  6. moni 13 marzo 2013 09:21

    proverò sicuramente! Grazie
    Moni

    Rispondi Elimina
  7. Lallabel 13 marzo 2013 09:25

    Io lo farò con i miei nipoti, grazieeee!

    Rispondi Elimina Risposte
    1. Giada 13 marzo 2013 11:05

      Provate provate!! L'unica accortezza è aspettare qualche secondo che si raffreddi dopo aver versato l'acqua bollente, ma è talmente semplice che possono partecipare anche loro.
      Fammi sapere!
      G.

      Elimina
    2. Rispondi
  8. cucicucicoo 13 marzo 2013 09:31

    io di solito uso la ricetta trovata su la casa nella prateria, ma provo sicuramente questa tua ricetta! ma si secca questo dido? quello che ho menzionato non si secca bene, nel senso che i pezzi si staccano, quindi le creazioni di mia figlia perdono gambe, testa, ecc. ma quando lo fai, bisogna mescolare anche gli ingredienti liquidi e mescolarli insieme, o si possono aggiungere uno alla volta? o non importa? grazie!! :) lisa

    Rispondi Elimina Risposte
    1. Giada 13 marzo 2013 11:04

      Ecco... boh!!! L'ho fatto domenica e fino ad ora l'ho ritirato con molta cura per vedere quanto durava, quindi in effetti non lo so...
      Io poi sono stata ligia ligia alla ricetta, prima solidi, poi liquidi mescolati fra loro. Credo che non importi, tranne l'acqua, che va bollente e che va per ultima per mescolare bene tutto. Riproverò cambiando l'ordine degli addendi!
      La ricetta di Claudia era nelle mia to do list, una di quelle che volevo provare e lo farò sicuramente!

      Elimina
    2. Rispondi
  9. silvia 13 marzo 2013 09:36

    Caspiterina, questa sì che ci voleva!! :-)

    Rispondi Elimina
  10. angyel 13 marzo 2013 09:54

    Tanto entusiasmo mi ha convinta...se riesco stasera provo!

    Rispondi Elimina Risposte
    1. Giada 13 marzo 2013 11:01

      Guarda, io non ho remore a dire quando una cosa è una immonda ciofeca... questa vola sono proprio convinta! Vai!!!!

      Elimina
    2. Rispondi
  11. Silviai 13 marzo 2013 10:36

    Il corn e' proprio il mais, quindi si' amido di mais e corn flour sono la stessa cosa. Domanda, con il cremor tartaro al posto del succo di limone come sono le dosi? Grazie!

    Rispondi Elimina Risposte
    1. Giada 13 marzo 2013 11:01

      Ecco la conferma! Grazie!
      E giustissima domanda: 2 cucchiai di cremor tartaro.
      Fammi sapere come viene questa versione, credo bene comunque!

      Elimina
    2. Mercedes 10 aprile 2016 20:04

      Ancora non ho capito la funzione del cremor tartaro, me lo potresti spiegare, grazie mille!

      Elimina
    3. Rispondi
  12. Jessica 13 marzo 2013 11:17

    Come sai, proveremo presto!! Grazie!

    Rispondi Elimina
  13. Isabella 13 marzo 2013 12:34

    Evviva!!! La faccio oggi stesso, grazie!

    Rispondi Elimina
  14. Silvia (Mammabook) 13 marzo 2013 12:44

    Me prova, promesso!

    Rispondi Elimina
  15. la staccata 13 marzo 2013 13:46

    Sto lacrimando di gioia. E' una meraviglia questa ricetta! Oggi pomeriggio (che quarda caso, fuori piove) la provo senz'altro. Ale, 9 anni, è un po' grandicello? Non si è mai grandi abbastanza per il Didò!

    Rispondi Elimina
  16. Nicoletta Cossa 13 marzo 2013 14:28

    anch'io mi sono posta le tue stesse domande! e infatti anch'io ho sempre rimandato ma adesso mi toccherà provare...

    Rispondi Elimina
  17. TheSweetColours 13 marzo 2013 21:06

    Che bello!

    Rispondi Elimina
  18. kate cc 13 marzo 2013 22:31

    io ho sempre fatto il dido con il cremor tartaro e con la cottura (che in effetti richiede pochi minuti in pentola antiaderenta).Certo il limone è piu semplice da trovare che il cremor tartaro! ASSOLUTAMENTE da provare :-)
    in piu il nanetto ha di nuovo la febbre...cosa fare chiusi in casa? Giocare con il didò!!!
    www.giokaconleo.blogspot.it

    Rispondi Elimina
  19. Bietolina 13 marzo 2013 23:59

    la proverò al nido!

    Rispondi Elimina
  20. francesca rossi 14 marzo 2013 14:08

    appena fatto il didò con cottura e cremor tartaro e devo sfatare il mito cottura=difficile e/o tempi lunghi. è una cavolata, ci vogliono 10 minuti e il risultato è eccezionale.
    io ho aspettato mesi prima di farlo per paura di non riuscirci, per paura che sporcassi tutto e ci volesse un sacco di tempo e invece è stata una rivelazione. 8 colori bellissimi, morbidissimi e soprattutto profumatissimi (gli gnocchi di mia nonna. sono sicura che l'odore è quello!). alla faccia della play-doh che ogni volta che apro il barattolo mi viene da vomitare dalla puzza!!!!

    Rispondi Elimina Risposte
    1. tobina 5 maggio 2013 16:08

      Anch'io l'ho sempre fatto così http://tobina.blogspot.it/search/label/did%C3%B2 ed è davvero semplice.
      Per il momento poi posso garantire che questa ricetta dura MESI E MESI, chiudendo le palle di didò nella pellicola. Proverò anche quella a freddo, poi farò il confronto (ci risentiamo quando sarà seccata ;) ).

      Elimina
    2. Rispondi
  21. Starsdancer 14 marzo 2013 16:26

    Non vedo l'ora di provarla, finalmente Deddè sta iniziando a interessarsi alla cosa (ci ha messo ben 4 anni!!), grazie :)

    Rispondi Elimina
  22. Anonimo 15 marzo 2013 12:29

    SCUSA MA POI COL TEMPO LE FOrMINE SI SECCANO COME CON QUELLE CHE SI FANNO CON LA "PASTA AL SALE" O RESTANO MORBIDE COME CON IL PONGO? SI VEDE CHE NON HO FIGLI E SONO DATATA? VABBE' MAGARI NON SAI COS'E' IL PONGO.............
    GRAZIE LELLA

    Rispondi Elimina
  23. Laura 15 marzo 2013 17:40

    Abbiamo appena fatto questo didò ed fantastico, alle mie bimbe piace moltissimo ed è veramente facile e veloce! Grazie mille!!!

    Rispondi Elimina
  24. Arline 23 marzo 2013 07:27

    Ciao, ho provato...ho fatto un casino ma temo di essermi divertita anke se i coloranti ke ho usato nn mi hanno dato un bell'effetto brillante. riproverò con altri ma intanto faccio giocare le mie pulci con quello già fatto.
    grazie x le idee.

    Rispondi Elimina
  25. cucicucicoo 31 marzo 2013 19:51

    l'ho fatto! e concordo, è una ricetta fantastica! il trucco di frullare il sale lo rende morbidissimo e sono stata contenta di usare il succo di limone perché avevo finito il cremor tartaro e non ero più riuscita a trovarlo. poi il fatto di non doverlo cuocere premetteva ai bimbi di partecipare tutto il tempo. grazie mille! ne ho scritto qualcosa qui, citandoti, ovviamente! buona pasqua! :) lisa

    Rispondi Elimina
  26. Anonimo 4 aprile 2013 15:38

    Ma si potrà sostituire la farina con quella senza glutine???? Ho paura che si irriti essendo celiaca, alcuni prodotti per la pelle le danno brutte reazioni!

    Rispondi Elimina Risposte
    1. Giada 4 aprile 2013 15:58

      umh... io non ho provato, mi spiace, ma nonostante il costo non indifferente della materia prima mi sa che l'unica soluzione è provare... però mi sono incuriosita e ho trovato questo link: è didò con farina senza glutine, la versione con cremor tartaro da cuocere, ma rispetto alle altre che ho visto direi che non cambia nulla, quindi proverei anche questa con la farina senza glutine. Poi fammi sapere, se ti trovi bene lo aggiungiamo nel post.
      (ah, il link era questo http://www.sosceliachia.joomlafree.it/notizie/dido-senza-glutine-fatto-in-casa.html)
      Ciao!

      Elimina
    2. Rispondi
  27. stellegemelle 4 aprile 2013 23:59

    Anche ip ho sempre fatto con cremor tartaro e cottura....e il Bimby!!!!!...... Ma questa la provo!!!!!!..... Grazie!!!!!!

    Rispondi Elimina
  28. Anonimo 5 aprile 2013 00:36

    Grazie mille per la semplice ricetta, stavo giusto cercando qualcosa di simile!! Una domanda:ma i coloranti dove li trovo?? ( scusa l'ignoranza)
    Grazie ancora e complimenti!!!

    Rispondi Elimina
  29. Anonimo 5 maggio 2013 14:26

    Ciao i coloranti li trovi nei supermercati reparto dolci. L'ho fatto ma mi e' rimasto un po' appiccicoso. Devo mettere piu' farina? Grazie a tutte...

    Rispondi Elimina Risposte
    1. Giada 6 maggio 2013 09:00

      Ciao! Io ho usato proprio queste dosi, in realtà l'entusiasmo è dovuto al fatto che per una volta ricetta e risultato sono stati perfetti! Mi dicono che l'acqua deve essere proprio bollente, potrebbe essere quello?

      Elimina
    2. Anonimo 7 novembre 2013 21:35

      ciao! come coloranti secondo voi gli ombretti potrebbero andar bene? cosi li riciclo :) e grazie

      Elimina
    3. Rispondi
  30. Anonimo 9 maggio 2013 15:17

    ahahahahahah la pasta gioco!
    conosco benissimo le vitamine e la loro pagina (oltre al blog VITAMINA GIOCO) :) sono state anche a una festa di paese, qui da me, proprio l'anno scorso ;)
    i coloranti io li estraggo dai vegetali e dalle spezie, per farlo, guardo i siti giapponesi per la preparazione del Bento, il riso colorato... prende vita in forme di tutti i tipi!
    naturale al 100% per tutte le età, scegli il colore e lo frulli con il mini pimer, acqua, succo di limone, olio se servono per diluire, conservare, rendere il colore lucido
    grande post!

    Odette

    Rispondi Elimina Risposte
    1. Giada 9 maggio 2013 15:49

      Odette!!!!! Grande consiglio! Grandissimo! Grazie!
      Allora, se ho capito bene: colore dai vegetali o dalle spezie, poi lo frullo con acqua e limone ed eventualmente un goccio di olio? Guarda che provo questo weekend!!
      Grazie!

      Elimina
    2. Chiara Campailla 3 maggio 2014 23:15

      Ottima la ricetta, provata oggi con gran soddisfazione…Alice non voleva smettere! Il discorso dei colori dai vegetali stabilizzati col limone funziona? La scorsa settimana ho colorato il didò alimentare (fatto con la ricetta classica col cremor tartaro e la cottura) con l'acqua di cottura delle rape rosse ma il giorno dopo era già ossidato…
      grazie! grandiosa la tua ricetta…e super veloce!!

      Elimina
    3. Rispondi
  31. La Cicala 2 giugno 2013 11:48

    Fatto questa mattina! Il risultato è eccezionale! Io come coloranti avevo in casa solo le polverine avanzate da Pasqua, quelle per colorare le uova di gallina... hanno funzionato alla grande.
    Sembra assolutamente come quello comprato, ma ci ha dato moooolta più soddisfazione (e tranquillità se un pezzo dovesse finire in bocca)!!

    Rispondi Elimina
  32. Alessia Garbelotto 8 luglio 2013 16:59

    Uffaaaaaaaa....a me è venuto un po appiccicoso, resta attaccata alle mani, cos' ho sbagliato??

    Rispondi Elimina
  33. Alessia Garbelotto 8 luglio 2013 17:06

    Uffaaaaaaaa....a me è venuto un po appiccicoso, resta attaccata alle mani, cos' ho sbagliato??

    Rispondi Elimina
  34. Anonimo 14 luglio 2013 12:02

    POSSO SOSTITUIRE I COLORANTI CON QUAL COS'ALTRO? ASPETTO UNA RISPOSTA GIADA

    Rispondi Elimina
  35. matrimonioedintorni 18 luglio 2013 23:45

    Allora...l'ho fatto oggi per la festa di compleanno della mia bimba (sabato pomeriggio),la consistenza e' superwow!!! Pero' mi chiedo quando dici "la pasta resta perfetta per diversi giorni, basta chiuderla in un barattolo e dimenticarla" la metto nel barattolo cosi' senza carta ? Io l'ho anche avvolta nel domopack trasparente ma non vorrei diventasse invece troppo molla,con sto caldo poi....la metto nel barattolo senza aggiugnere altro ? Ah siccome la festa e' a tema fatine ci ho messo pure la porporina dentro...beeeeeeeellissimo,soprattutto il viola :D Linda

    Rispondi Elimina
  36. Anonimo 20 luglio 2013 19:55

    Ciao Giada!
    Voorei fare questo didò, ma la cosa che mi perplime è passare il sale nel frullatore non rovina le lame?

    Grazie
    Barbara

    Rispondi Elimina
  37. Daria 20 agosto 2013 18:26

    Grazie mille!!
    Hai appena salvato il mio pomeriggio nuvoloso con mio figlio.
    Non potendo andare al mare l'ho convinto a giocare con il didò....e con i pochi attrezzi e materiali a disposizione la tua ricetta è stata provvidenziale.
    Grazie

    Rispondi Elimina Risposte
    1. Giada 2 settembre 2013 16:44

      Daria ma che bello!
      Grazie per essere passata a dirmelo!!

      Elimina
    2. Rispondi
  38. Valentina Sabrina Palandro 2 settembre 2013 09:35

    Grazie !! devo assolutamente farlo con mia figlia più grande, sarà contentissima, di poter pasticciare per ottenere un pongo fai da te :)))

    Baci
    Vale e SAbri

    Rispondi Elimina Risposte
    1. Giada 2 settembre 2013 16:45

      Provalo! Mi ripeto, ma per me è stata davvero una sorpresa! E si conserva per settimane! Devi solo avere pazienza e olio di gomito per mescolare fino a quando smette di essere appiccicoso, poi è pronto!!

      Elimina
    2. Valentina Sabrina Palandro 2 settembre 2013 18:10

      fatto!! un successone !!. grazie ancora ;)

      Elimina
    3. Rispondi
  39. Anonimo 8 settembre 2013 23:49

    Ricetta fantastica!io e la mia bimba di 22 mesi siamo entusiaste.ho modificato la ricetta aggiungendo più olio e acqua ed ho ottenuto un dido mordido e facilissimo da plasmare.la mia bimba si é divertita a tagliarlo. Complimenti anche per il blog!

    Rispondi Elimina
  40. Giovanna Papping 13 ottobre 2013 15:47

    ciao!
    posso chiederti una cosa? mi hanno chiesto della pasta da modellare che i bambini possono ingerire.. o meglio, che nel caso di ingerimento da parte di qualche pupo non comporti nulla..posso tener presente questa ricetta?
    saluti e bel blog!

    Rispondi Elimina Risposte
    1. Giada 16 ottobre 2013 12:59

      Giovanna, direi di sì! L'unico dubbio vale per bimbi che abbiano problemi col glutine, e poi se si volessero fare davvero le cose per bene si potrebbero sostituire i coloranti alimentari con quelli naturali (succo di barbabietola, di spinaci, zafferano e così via). Fammi poi sapere!

      Elimina
    2. Rispondi
  41. www.mipiacemifabene.com 16 ottobre 2013 11:54

    no dai!! troppo carina questa ricetta ludica!! :-) Non potevo che unirmi ai lettori fissi ;-) A presto
    Federica :-)

    Rispondi Elimina Risposte
    1. Giada 16 ottobre 2013 12:59

      Federica, benvenuta a bordo!!!! A presto!

      Elimina
    2. Rispondi
  42. Anonimo 17 ottobre 2013 15:44

    Scusa non ho capito come conservi il dido'.. lo metti in frigo o lo avvolgi solo nella pellicola?
    Agnese

    Rispondi Elimina Risposte
    1. Giada 17 ottobre 2013 15:49

      Agnese, l'ho messo in un tupperware e l'ho lasciato fuori dal frigo. In questo modo si è conservato sicuramente due mesi restando morbido. Stasera gli do un'occhiatina visto che non lo usiamo da un po' (... forse è il caso, vero? ;P) e poi aggiorno!

      Elimina
    2. Rispondi
  43. Lucia 20 ottobre 2013 16:34

    Appena letto il tuo post ho provato colorando coi coloranti in gel!!! Perfetto e Ilaria si diverte moltissimo...soprattutto a fare piccole palline che sparge sul tappeto :)!!!! Ti cito anche nel mio post.....http://oggimisentocreativa.blogspot.it/
    Lucia

    Rispondi Elimina Risposte
    1. Giada 21 ottobre 2013 08:54

      Lucia! Ma dai, bene sono contentissima che vi sia piaciuto!!
      Grazie e a presto!!
      G.

      Elimina
    2. Rispondi
  44. Anonimo 26 ottobre 2013 22:07

    Una tazza più o meno a che volume corrisponde? Io ho solo i tazzoni da mezzo litro, ma non penso facciano al caso di questa ricetta. :-P

    Rispondi Elimina
  45. MAMMAMARTY 27 ottobre 2013 19:42

    Domani proviamo subito!!! Ti faremo sapere come è andata! Grazie Giada, le tue idee sono meravigliosissime ed il tuo blog non ha uguali!!! A presto ;)

    Rispondi Elimina
  46. MAMMAMARTY 27 ottobre 2013 20:28

    dove trovo i coloranti?

    Rispondi Elimina
  47. Giada 27 ottobre 2013 21:13

    Ma grazie!!! I coloranti sono al super, banco dolci: ci sono sia liquidi che in polvere, credo: io ho usato quelli liquidi. A presto!!!

    Rispondi Elimina Risposte
    1. MAMMAMARTY 27 ottobre 2013 23:42

      Grazie grazie...ti facciamo sapere;)

      Elimina
    2. Rispondi
  48. Domenica Lorusso 5 novembre 2013 10:34

    scusa Giada, quando dici "tazza" a cosa ti riferisci? cioè di quale dimensione deve essere la tazza?
    Grazie! Dominga

    Rispondi Elimina Risposte
    1. Giada 2 dicembre 2013 13:56

      Dominga, ciao, scusa del ritardo con cui ti rispondo: il bello della pesata "a tazza" è che ognuno può usare la propria: di qualunque dimensione sia! l'importante è mantenere le proporzioni

      Elimina
    2. Rispondi
  49. Anonimo 6 novembre 2013 22:14

    Fantastico! Mi è venuto un pochino durino che cosa ho sbagliato?

    Rispondi Elimina Risposte
    1. Giada 2 dicembre 2013 13:57

      Mi spiace, non saprei davvero dirti, mi racconti meglio?

      Elimina
    2. Rispondi
  50. Anonimo 14 novembre 2013 19:07

    bell'idea! fatto oggi ( super pioggia ci ha bloccato in casa ), ho usato la fecola di patate al posto di amido di mais... per questo mi e' uscito appiccicaticcio? ma il vero disastro sono i colori ( liquidi da coloranti alimentari ) : spenti e vuoti :-( sigh sigh

    Rispondi Elimina Risposte
    1. Giada 2 dicembre 2013 13:59

      Mi spiace per i colori, dipende tanto dalle marche e dalle proporzioni con cui li usi... Sull'appicicaticcio non so se cambi sostituire la fecola all'amido, non ho mai dovuto provare, ma basta aggiungere un po' di farina, fino a ottenere la consistenza desiderata. Ti va di riprovare?

      Elimina
    2. Chiara 13 febbraio 2014 18:15

      Ciao !! scusa il ritardo nella risposta :-D sì, riprovero' sicuramente ( e aggiungero' le tue altre mmmmeeeerrravvvvigliosseee ricette ) e ti farò sapere ! grazie ancora :-D

      Elimina
    3. Rispondi
  51. Anonimo 2 dicembre 2013 13:15

    ciao, io l'ho provata oggi e sono rimasta molto delusa..... 1° se si mischiano subito i coloranti gli ingredienti non legano e bisogna aggiungere farina; se si mettono dopo non amalgamano bene; 2° rimane roppo molle e friabile se cerchi di stenderla a tirarla su a mo di sfoglia si spacca subito; non sono una cuoca, ma le ricette "a tazze" non mi sono mai piaciute, GR ed ML sono più precisi!!! a volte i prodotti comprati sono meglio.......

    Rispondi Elimina Risposte
    1. Giada 2 dicembre 2013 13:55

      A volte, ma per noi non in questo caso, decisamente! :)
      Mi spiace ti sia venuta tanto diversa dalla nostra. Mi spiace anche che chi non si è trovato bene guarda caso sia sempre anonimo, ma vabbè...

      Elimina
    2. Rispondi
  52. maria 3 dicembre 2013 13:18

    Ciao! Innanzitutto complimenti per il tuo blog che ho scoperto da poco, avendo anche io da poco un pupacchiotto da far svagare, ma che trovo molto interessante e ben fatto. Brava :-)
    Ho provato la ricetta e riesce benissimo. Volevo dare un paio di consigli a chi ha trovato difficoltà: il sale si frulla facilmente (essendo poca la quantità) se mescolato a tutte le altre polveri, così raggiunge un volume frullabile anche in un robot da cucina di grandi dimensioni; se la sensazione è che l'impasto sia eccessivamente colloso appena fatto, conviene aspettare qualche minuto che si raffreddi prima di aggiungere farina....vedrete che diventa subito più lavorabile senza bisogno dia alterare le proporzioni. In ultimo, consiglio i coloranti in gel -io uso quelli della Wilson per la pasta di zucchero- perché hanno un elevato potere colorante, quindi ne basta una punta di coltello per ottenere colori vividi ed intensi senza rammollire la pasta. Ancora grazie per questo e per gli altri simpaticissimi post, presto proverò anche la pasta al bicarbonato e ti farò sapere il gradimento del mio "Sorcio" che al momento è impegnato in uno dei suoi soliti esperimenti di "idrosolubilita" dell'impasto.... ;-)

    Rispondi Elimina Risposte
    1. Giada 3 dicembre 2013 13:48

      Maria!!! Ma sei fantastica! Sei assunta! Anzi, ti lascio proprio il blog, che l'hai spiegato in modo perfetto!! Chiarissimo!!!
      Grazie!
      Baci al Sorcio!

      Elimina
    2. maria 3 dicembre 2013 15:59

      Hahaha, grazie ;-) dev'essere la deformazione della prof (anche un po' blogger ma con molta discontinuità).... Ancora buon lavoro!

      Elimina
    3. Rispondi
  53. FRANCA 6 dicembre 2013 14:24

    ciao.
    grazie per aver condiviso la ricetta.
    volevo sapere quanto dura? in uno degli ultimi post ci dicevi che avresti verificato...
    grazie ancora
    raffaella

    Rispondi Elimina Risposte
    1. Giada 16 dicembre 2013 22:54

      Franca, scusa il ritardo! È durata senza alcuna trasformazione schifida per oltre un mese, poi il sale ha iniziato a cristallizzarsi, anche perché, ovviamente, nel frattempo abbiamo più volte aperto e chiuso il barattolo, e lasciato entrare l'aria… insomma sono soddisfatta! :) Temevo molto peggio!!!!!

      Elimina
    2. Rispondi
  54. Laila Tronci 2 febbraio 2014 18:51

    Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    Rispondi Elimina
  55. Laila Tronci 2 febbraio 2014 20:04

    Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    Rispondi Elimina
  56. Sabina 3 febbraio 2014 01:51

    Fantastica ricetta! Perfetta! Velocissima! Gustosa! Sono gasatissima di aver fatto il mio primo didó autoprodotto! Grazie! Ho solo apportato una variante: non avevo i coloranti alimentari in casa (quelli da dolce, per intenderci), così ho usato la curcuma...è venuto un giallo perfetto! Sono felicissima! Ora voglio provare usando il succo di barbabietola per fare il rosso... ;-) La mia bimba duenne ha apprezzato tantissimo! Grazie ancora! :-*

    Rispondi Elimina Risposte
    1. Giada 31 marzo 2014 08:47

      Sabina! WOW!!!! Anche io vorrei provare i coloranti alimentari, grazie della dritta! (e scusa il ritardo con cui ti ringrazio!! :P)

      Elimina
    2. Sabina 23 febbraio 2016 00:00

      Ciao ! Ti aggiorno sui coloranti alimentari: ho provato poi con il succo di barbabietola, è venuto un bellissimo rosa antico...peccato che poi si è ossidato, spegnendosi con il passare dei giorni...però era stupendo per un po'! ;-) :-P ^_^

      Elimina
    3. Sabina 23 febbraio 2016 00:02

      Ho usato anche la polvere di carruba ed il cacao amaro, per fare il marrone...è venuto perfetto e profumato! Faceva venire fame! Hahahahahah!!! ;-D

      Elimina
    4. Sabina 23 febbraio 2016 00:35

      DOMANDA: Per curiosità... Che tipologie di tazza hai usato? Quelle da caffelatte oppure da tè? :-P

      Elimina
    5. Rispondi
  57. Roberta 12 marzo 2014 11:09

    Che bello lo provo sicuramente!!

    Rispondi Elimina
  58. ANNA SCARLATO 20 marzo 2014 12:38

    ma i coloranti dove li prendo??

    Rispondi Elimina Risposte
    1. Giada 31 marzo 2014 08:47

      Anna, scusa il ritardo! I coloranti li trovi al supermercato, nella corsia dei preparati per dolci

      Elimina
    2. Rispondi
  59. gaia mussi 28 marzo 2014 16:35

    a me è venuta una colla tremenda l'ho dovuta buttare :(

    Rispondi Elimina Risposte
    1. Giada 31 marzo 2014 08:46

      Gaia, mi spiace. Se vuoi riprovare basta aggiungere un po' di farina per sistemare le dosi, purtroppo si deve andare un po' a occhio, come nelle ricette in cui scrivono qb...

      Elimina
    2. Rispondi
  60. Rita Palla 29 marzo 2014 11:09

    Ciao! io la preparo sempre per i bambini dell'asilo in cui lavoro, e se loro l'assaggiano....posso stare tranquilla perchè so che ci sono ingredienti naturali!

    Rispondi Elimina
  61. Anonimo 5 aprile 2014 18:32

    Ciao in un barattolo chiuso per quanto tempo si può conservare e lavorare. ?

    Rispondi Elimina Risposte
    1. Anonimo 14 giugno 2014 14:40

      ciao, noi l'abbiamo fatto almeno sei mesi fa ed è ancora perfetto...ogni volta che apriamo il barattolo è come nuovo!! Spero l'onformazione ti sia stata utile,

      Anna

      Elimina
    2. Rispondi
  62. Scrivere fa bene alla salute 15 aprile 2014 09:19

    Figa la ricetta!!! ma i coloranti dove si trovano???

    Rispondi Elimina
  63. Marta Panisi 25 aprile 2014 11:52

    l'ho fatta ora, per la seconda volta, per regalarla ai partecipanti al compleanno di Elettra. L'anno scorso è stato un vero successo. Quelle due o tre avanzate e tenute in frigo in vasetto chiuso sono ancora morbide a distanza di un anno :) Grazie per questa bellissima idea! :)

    Rispondi Elimina
  64. Anonimo 26 aprile 2014 16:32

    Una curiosità! Che consistenza ha questa pasta? Martedì devo realizzare un lavoro a scuola con i bambini di 3-5 anni sui fossili. Praticamente devo realizzare delle impronte con conchiglie e foglie e poi versare sopra del gesso liquido per tirar fuori i calchi. Ho visto parecchi video di questi lavori e vengono realizzati con il das solitamente ma siccome costa un pò, visto che i bambini sono tanti, ieri ho provato con la pasta di sale. Il risultato non è stato dei migliori perché, nonostante ho cosparso di olio la superficie di pasta di sale che va a contatto con il gesso, come è scritto per il das, si appiccica tutta. Il das non dovrebbe appiccicare perché si indurisce. Sapete dirmi se questa plastilina potrebbe andare bene per questo lavoro? Qualcuno ha qualche idea da suggerirmi? Dove posso trovare l'amido di mais? Posso sostituirlo con altro? Grazie!

    Rispondi Elimina
  65. Anonimo 2 maggio 2014 09:37

    l'amido di mais lo trovi in qualsiasi supermercato

    Rispondi Elimina Risposte
    1. Anonimo 2 maggio 2014 09:40

      i coloranti alimentari non sono per niente naturali contengono mercurio a volte piombo meglio usare spezie o acqua di verdure tipo rape rosse spinaci saranno meno belli e splendenti ma almeno non sono tossici

      Elimina
    2. Rispondi
  66. Anonimo 9 giugno 2014 11:17

    ricetta fantastica! l'ho usata una settimana fa e la pasta gioco è ancora perfetta; i miei piccolini lo adorano e io sono super felice della ricetta semplicissima.
    p.s. non riesco a commentare a nome mio, usando il mio blog (movingaroundmum.wordpress.com), ci devono essere dei problemi perchè ci ho provato più volte in giorni diversi. complimenti per il tuo blog!

    Rispondi Elimina
  67. Anonimo 26 giugno 2014 17:25

    a me non è venuta bene è poco elastica

    Rispondi Elimina
  68. Anonimo 26 giugno 2014 17:28

    Ma che olio bisogna usare?

    Rispondi Elimina
  69. Anonimo 29 giugno 2014 12:14

    io ho usato olio vegetale ma credo qualsiasi olio vada bene, ricontrolla le dosi

    Rispondi Elimina Risposte
    1. Anonimo 29 giugno 2014 19:18

      il fatto è che voglio farla usare a mia sorella che ha 3 anni e ho paura ke gli si rovinano le mani xk dopo averla impastata l'ho usata un pò ma rimane vicino le mani.. io ho usato olio di oliva ma puzza di olio.. forse perchè è olio di oliva fatto in casa o non sò perchè comunque puzza e nn mi piace.. ma l'olio vegetale sarebbe l'olio di semi?

      Elimina
    2. Rispondi
  70. Shunrei 31 luglio 2014 18:02

    Appena finito di farlo! Grazie a questo "bel" luglio ho a casa ammalati sia mia figlia di due anni e mezzo (otite-faringite) che mio marito (bronchite)... oggi pomeriggio ci siamo messi all'opera tutti.
    Ottimo risultato: non ha niente da invidiare a quelle "compere", il procedimento è semplicissimo, ne abbiamo ricavato 6 belle pallette colorate (l'arancione è un po' palliduccio, ma il giallo fatto con lo zafferano - il colorante alimentare l'abbiamo finito tentando di fare un arancione non anemico - è una meraviglia)... grazie per questo post!! :)

    Rispondi Elimina Risposte
    1. Giada 5 agosto 2014 13:49